Autore Topic: Blacklist  (Letto 5972 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline GOLDRAKE[ITA]

  • Moderatore
  • *
  • Post: 26
  • Karma: 0
Blacklist
« il: 21 Marzo 2009, 21:15:49 pm »
Nelle vecchie versioni di eMule e le sue mod, nel caso si avevano 500 o più file in condivisione, si correva il rischio di essere inseriti nella blacklist di alcuni server per evitare un sovraccarico eccessivo, ma nelle nuove versioni i motivi potrebbero essere anche altri.
Comunque è buona norma controllare il server al quale ci si vuol connettere quanti files può condividere per utente; meglio non superare i 1000 files comunque.

Ormai i server sono tutti o quasi Lugdunum, i più affidabili, di sicuri non ne esistono, dopo la comparsa dei serverspy (o server spia) che spiano appunto le ricerche effettuate dagli utenti e cosa si condivide, e dei server fake che falsano le ricerche il numero degli utenti connessi.
I server Lugdunum assegnano ad ogni client circa 1200 crediti, che però sia ben noto non servono per scalare le code per i file in trasferimenti, ma per dare un limite di accessi forzati e quando questi crediti si azzerano si finisce nella blacklist del server e non ci si può connettere a questo server e bisogna connettersi per forza ad un altro; questo accade anche quando si mettono troppi file in download.
Prima di connettervi ad un qualsiasi server,controllate qual' è il massimo dei file software del server, che indica il limite dei file che può condividere ogni singolo utente che si connette a tale server, i file in più non saranno condivisi, e controllate anche il limite file hard che è il limite complessivo dei file che può gestire il server, e non esagerate a mettere file in trasferimenti per trovarvi in Statistiche => Trasferimenti => Download => Sessione => Fonti trovate => In coda un valore tra 1000 e 3500 (con più di 512mb di ram 4000), se le barraprogresso non hanno parti rosse, i file li finite ugualmente.
Funzionamento dei server Lugdunum ( fonte  Silent-Bob )

Il sistema di blacklist dei server è stato introdotto dalla versione lugdunum p58.
Questo metodo riesce a giudicare i comportamenti degli utenti, in tal modo riesce a distribuire meglio le risorse e rendere più stabile il server.
Per "giudicare" il server si avvale di un sistema di punteggi.
Ogni client alla connessione parte con 1200 punti ed ogni azione "costa" dei punti che vengono scalati dal totale.
Quando il punteggio arriva a zero il server mette il client in blacklist e non più considerato da nessun server lugdunum per un certo periodo.
Dopo qualche periodo però si è notato che questo poteva andare a discapito della diffusione dei file, in quanto si annullavano momentaneamente fonti per file che erano momentaneamente impossibilitate a connettersi al server.
Dalla versione p75 dei server lugdunum, il client viene kickato dal server dopo essere messo in blacklist, cosi facendo avrà la possibilità di connettersi con un altro server automaticamente, cosi facendo ogni server mantiene le risorse per i client meno esigenti...e chi sfrutta in modo intensivo le risorse è costretto a continue e ripetute connessioni.
Per farsi un idea del consumo delle risorse ecco una lista dei punti scalati dai 1200 iniziali :

Azione Punti persi
Ogni pacchetto dati inviato 1 punto
Richiesta fonti 16 punti
Ogni tentativo di login 100 punti
Login non andato a buon fine 900 punti (succede se non si usa l'identificazione sicura)
Login rifiutato per server pieno 0 punti

I punti spesi vengono riguadagnati fino al massimo di 1200, in misura di 1 punto per ogni secondo passato senza consumarne. Ovviamente, essendo una rete, le richieste fatte ad un server vengono inoltrate anche agli altri server gruppati al quale si è connessi, cosi facendo si spenderanno punti anche per server ai quali non si è connessi. Il problema comincia a farsi sentire quando le liste dei file in download sono molto lunghe e i server ricevono centinaia di richieste fonti dallo stesso client.

Oltre a finire nella blacklist dei server si può anche finire nella blacklist dei clients (essere bannati) e questo accade a causa di eccessive richieste in un periodo di tempo troppo breve, di solito più volte nel arco di 10 minuti sempre per lo stesso file e sempre allo stesso client, quindi eMule e non il client vi bannerà dalla coda del client al quale avete fatto eccessive richieste per tale periodo di tempo, e se non usate una leechmod dopo poco tempo sarete sbannati e tornerete tranquillamente in coda, mentre in caso contrario e cioè che usate una leechmod non solo non entrerete più nella coda di questo client, ma neanche nelle code degli altri client riconosciuti dal emule-project.
Inoltre eMule e le mod derivate hanno un filtro avanzato per il riconoscimento di queste leechmod (versioni modificate non autorizzate dal progetto emule).

Non usate MAI e poi MAI per alcun motivo una leechmod  mod, ne vale la salute del vostra versione di emule e del vostro computer, alcune di esse contengono addirittura adware e spyware
.

Autore : Mr_zot
Modifiche/aggiornamenti : Goldrake[ita]
« Ultima modifica: 21 Marzo 2009, 21:28:23 pm da THOR »